Arturo e Geltrude / There’s a Hole in My Bucket

arturo

Adattamento italiano della filastrocca “There’s a Hole in My Bucket“, basata sul dialogo tra Henry e Liza su un secchio bucato, in cui si arriva ad una situazione di stallo: per riparare il secchio Henry ha bisogno di paglia, che deve essere tagliata con una scure, che va prima affilata con una cote che però va lubrificata con acqua…, quando Henry chiede come portare l’acqua Liza risponde: col secchio, tornando al punto di partenza…

L’archetipo originale sembra si possa far risalire ad una collezione di canti tedeschi del 1700, si arriva però alla forma definitiva tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 con il titolo “Wenn der Pott aber nu’n Loch hat“.

In Italia è conosciuta anche come Arturo ed Eufemia, ed è presente in molti repertori di cabaret.

Nella versione in lingua inglese, diversamente dalla tedesca, le parti sono invertite ed è la controparte maschile ad iniziare il dialogo.

MusicSheetViewerPlugin 4.0.2

Testo


C’è un buco nel secchio, Arturo Arturo.
c’è un buco nel secchio, Arturo Ar

e mettici un tappo, Geltrude Geltrude
e mettici un tappo, Geltrude Geltrù

con cosa lo tappo, Arturo Arturo
con cosa lo tappo, Arturo Artù

lo tappi col tappo, Geltrude Geltrude
lo tappi col tappo, Geltrude Geltrù

il tappo non tappa, Arturo Arturo
il tappo non tappa, Arturo Artù

e taglialo allora, Geltrude Geltrude
e taglialo allora, Geltrude Geltrù

con cosa lo taglio, Arturo Arturo
con cosa lo taglio, Arturo Artù

e usa il coltello, Geltrude Geltrude
e usa il coltello, Geltrude Geltrù

il coltello non taglia, Arturo Arturo
il coltello non taglia, Arturo Artù

e lima il coltello, Geltrude Geltrude
e lima il coltello, Geltrude Geltrù

con cosa lo limo, Arturo Arturo
con cosa lo limo, Arturo Artù

e usa la mole, Geltrude Geltrude
e usa la mole, Geltrude Geltrù

la mole è secca, Arturo Arturo
la mole è secca, Arturo Artù

e bagnala allora, Geltrude Geltrude
e bagnala allora, Geltrude Geltrù

con cosa la bagno, Arturo Arturo
con cosa la bagno, Arturo Artù

la bagni con l’acqua, Geltrude Geltrude
la bagni con l’acqua, Geltrude Geltrù

con cosa la prendo, Arturo Arturo
con cosa la prendo, Arturo Artù

la prendi col secchio, Geltrude Geltrude
la prendi col secchio, Geltrude Geltrù

c’è un buco nel secchio, Arturo Arturo
c’è un buco nel secchio, Arturo Artù

Testo inglese

There's a hole in the bucket, dear Liza, dear Liza,
There's a hole in the bucket, dear Liza, a hole.
 
        Then fix it, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        Then fix it, dear Henry, dear Henry, fix it.
 
With what shall I fix it, dear Liza, dear Liza?
With what shall I fix it, dear Liza, with what?
 
        With straw, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        With straw, dear Henry, dear Henry, with straw.
 
The straw is too long, dear Liza, dear Liza,
The straw is too long, dear Liza, too long.
 
        Then cut it, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        Then cut it, dear Henry, dear Henry, cut it.
 
With what shall I cut it, dear Liza, dear Liza?
With what shall I cut it, dear Liza, with what?
 
        With an axe, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        With an axe, dear Henry, dear Henry, an axe.
 
The axe is too dull, dear Liza, dear Liza,
The axe is too dull, dear Liza, too dull.
 
        Then sharpen it, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        Then sharpen it, dear Henry, dear Henry, sharpen it.
 
With what shall I sharpen it, dear Liza, dear Liza?
With what shall I sharpen it, dear Liza, with what?
 
        With a stone, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        With a stone, dear Henry, dear Henry, a stone.
 
The stone is too dry, dear Liza, dear Liza,
The stone is too dry, dear Liza, too dry.
 
        Then wet it, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        Then wet it, dear Henry, dear Henry, wet it.
 
With what shall I wet it, dear Liza, dear Liza?
With what shall I wet it, dear Liza, with what?
 
        With water, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        With water, dear Henry, dear Henry, with water.
 
In what shall I carry it, dear Liza, dear Liza?
In what shall I carry it, dear Liza, in what?
 
        In a bucket, dear Henry, dear Henry, dear Henry,
        In a bucket, dear Henry, dear Henry, in a bucket.
 
But there's a hole in my bucket, dear Liza, dear Liza,
There's a hole in my bucket, dear Liza, a hole.

Esecuzione

Questa filastrocca si presta molto ad essere presentata come scenetta oppure può essere usata come gioco: si dividono ragazzi e ragazze, i ragazzi fanno Arturo e le ragazze Geltrude. Incominciano le ragazze dicendo: “frase + Arturo, Arturo; frase + Arturo Arturo” poi i ragazzi rispondono: “frase + Geltrude, Geltrude: frase + Geltrude Geltrude” e così via in una sorta di botta e risposta finchè perde la squadra che non saprà più ribattere con un’altra frase.

Video

Harry Belafonte e Odetta nel 1960
Wenn der Pott aber nu ein Loch hat
Rivisitazione teatrale da STORIE DI PERIFERIA Musical di Tony Cucchiara

Audio

Arturo e Geltrude
There’s a hole in my bucket

Spartito

Torna su