Il pollaio / Il gallo e la gallina

Il pollaio / Il gallo e la gallina

Filastrocca tradizionale italiana, di cui non ho trovato molte informazioni. Visto l’uso del termine “desinare” (pranzare) potrebbe avere origine toscana, e probabilmente era già diffuso fin dagli anni settanta se non prima.

MusicSheetViewerPlugin 4.0.2

Testo


Il gallo e la gallina van le oche a visitar:
“Carissime vicine, siam qui per desinar!
Al fuoco del tegame ci dite cosa c’è?
Abbiamo tanta fame! Cocò cocò codè!”.  

Rispondono le ochette: “Abbiamo un consommè
di vermi e cavallette degnissime di un re
ed una succulenta frittata si farà
a pezzi la polente qua qua qua qua qua qua”.  

“E dopo aver mangiato” rispose il gallo Fè:
“Andiamo in mezzo a un prato a bere un buon caffè.
Là ci sarà offerto dai musici di qui
un ottimo concerto chichì chirì chichì”.  

E giunse un asinello gridando: “sono qui!
Vi porto un bel cestello di bisce già in salmì”
Gridaron tutti quanti: “Che festa si farà!
Poichè saremo in tanti: tarà tarà tatà”.  

Così tutti i compari, finito il consommè
andarono al concerto, concerto dei bebè.
E tutti allegramente cantando se ne van
“Evviva l’amicizia che divertir ci fa”.

Video

Audio

Il pollaio

Spartito

Torna su