Folgorazione

La folgorazione è detta comunemente “scossa”: si verifica quando il corpo del bambino è attraversato da una forte quantità di corrente elettrica, riportando danni più o meno gravi. Spesso si verifica in ambiente chiuso, quando il bambino tocca apparecchi elettrici o prese di corrente. In altri casi avviene all’aperto, ad esempio a causa di fulmini.

La gravità del danno dipende da:

  • tipo e intensità della corrente elettrica
  • durata del passaggio della corrente elettrica
  • punti del corpo entrati in contatto con la corrente

Sintomi e lesioni

  • Ustioni cutanee nel punto di contatto della corrente elettrica (entrata e uscita)
  • Contrazioni muscolari (comunemente chiamate “scossa”) che possono anche impedire alla persona di staccarsi dalla fonte di elettricità
  • Nel caso si protragga il contatto con la fonte di elettricità: perdita di coscienza, arresto respiratorio e arresto cardiaco
  • Traumi da spasmi muscolari o da caduta a terra

COSA FARE

Agire in sicurezza

  • Interrompere subito la corrente elettrica, spegnendo l’interruttore generale o staccando la spina di collegamento dell’oggetto conduttore.
  • Se non è possibile interrompere la corrente elettrica, posizionarsi su una superficie asciutta e non metallica, staccando il bambino dalla fonte di elettricità utilizzando materiale isolante.

Attenzione: legno, plastica, gomma, cuoio, vetro sono materiali isolanti, che quindi non conducono energia elettrica e possono essere utilizzati per toccare il bambino.

Valutare le condizioni del bambino: coscienza, respiro e polso

  • CHIAMARE IL 118 (112 dove attivo il Numero unico di emergenza) e seguire con precisione le indicazioni
  • Se respira, ma non è cosciente: porre il bambino in posizione laterale di sicurezza
  • Se non è cosciente, non respira e/o il battito cardiaco è assente: se il soccorritore è in grado, praticare le manovre di rianimazione cardiopolmonare PBLS (Paediatric Basic Life Support)  
  • Proteggere eventuali ferite o ustioni con garze pulite, possibilmente sterili.

COSA NON FARE

  • Non perdere la calma.
  • Non esporsi al pericolo.
  • Non toccare direttamente il bambino per staccarlo dalla fonte di elettricità, senza utilizzare materiale isolante di supporto. Non utilizzare mai oggetti metallici.
  • Non utilizzare acqua per spegnere eventuali fiamme: l’acqua è un ottimo conduttore di corrente e la corrente potrebbe trasmettersi a chi la sta usando. 
  • Deve essere usato solo un estintore.
  • Non somministrare bevande.
  • Non somministrare farmaci senza precise indicazioni degli operatori del 118 (112 dove attivo il Numero unico di emergenza).
  • Non applicare pomate o unguenti su eventuali ustioni.
Scroll to Top
Torna su